Che strani casi la vita

Niente. 

Una sera la riunione dura meno del previsto. Una manciata di persone, distanza di sicurezza e mascherina d’ordinanza. Ne avevamo appena fatta una – da remoto, come si dice – due giorni prima. Quindi granché altro da dirci non c’era. Ma le parole non mancano mai così come le belle risate. Si guarda l’orologio – è ora di andare, vah – si spengono i pc e le luci. Boh, buonanotte a tutti. Ma la notte è fresca, limpida e la luna è così piena da scoppiare. Magari capita che la compagnia continui ad essere quella giusta. Magari capita che camminare non è un problema. Magari capita che il paese conti sì e no 5 chilometri di perimetro ma chissene. E non si smette di parlare. Così, fra le tante, si parte con una mezza frase, una mezza citazione ed il gioco è subito fatto. Mario e Saverio riecheggiano per la viuzze deserte. Che poi, anche in questo caso, la coppia di attrici in erba sia alquanto improbabile alla vista, se mai qualcuno fosse stato alla finestra, beh, questo è un dato certo. Fra un Vitellozzo, un Leonardo, un fiorino si allunga sempre di più il giro anche se, detta tutta, le nostre case sono dietro l’angolo. E giù risate, grasse risate. E poi a zittirci, perché non si vede proprio anima viva. Ancora li svegliamo! Si passa quindi dal mercato, ultima tappa classica delle nostre passeggiate e si arriva alla prima sosta. Non casa mia. La mascherina ormai è zuppa di umidità che fa colare il naso lì sotto. Si abbassa la voce. Ancora qualche battuta e via i titoli di coda. Il saluto è sempre bello dritto negli occhi col sorriso. – Allora domani, eh… dai, ci aggiorniamo sull’ora… dai, che andiamo – Mi infagotto nel giubbotto, cellulare in tasca, chiavi nell’altra. Saranno 200 metri fino da me. Me li godo in perfetta solitudine, io, l’aria frizzante, la luna pagnottella. Che strani casi, la vita. Ti affianca persone così, che a primo sguardo, gli altri mai avrebbero detto. Gli altri, appunto. 

That’s All Folks!

FacebooktwitterpinterestlinkedinFacebooktwitterpinterestlinkedin

Lascia un commento